Pubblicato in: premio 2019

Massimo Taras, vincitore del Premio 2019, sezione romanzi editi

Massimo Taras è il vincitore della V edizione del Premio Piersanti Mattarella nella sezione Romanzi editi. L’opera premiata è intitolata La ragazza del triangolo bianco (Bertoni editore).

La ragazza del triangolo bianco è un romanzo che, attraverso l’espediente dell’intervista, trasporta il lettore all’epoca della Seconda guerra mondiale, all’interno di un campo di transito Tedesco del Nord Italia realmente esistito, presentando una vicenda d’amore, amicizia e violenza. Narra una storia in cui il sentimento riesce a prevalere sulle condizioni proibitive di un lager tedesco, cercando di far capire ancora una volta cosa significò quell’inferno, ma soprattutto raccontando la capacità di chi, invece, era pronto a vivere un sentimento d’amore in mezzo a tanto odio.

Pubblicato in: premio 2019

Antonio Crispino, vincitore del Premio 2019, sezione giornalismo

Antonio Crispino, collaboratore del Corriere.it (per cui realizza video-inchieste e approfondimenti), vince la V edizione del Premio Piersanti Mattarella, sezione articoli giornalistici con un’inchiesta sulle donne della ‘Ndrangheta.

 

Pubblicato in: premio 2019

Antonio Brunetti, vincitore del Premio 2019, sezione libri d’inchiesta

Antonio Brunetti è l’autore che ha vinto la V edizione del Premio Piersanti Mattarella nella sezione Libri d’inchiesta. Il suo saggio I 31 uomini del Generale. Un maresciallo dei carabinieri con Dalla Chiesa contro le Brigate Rosse, scritto in collaborazione con O. Scaletti è pubblicato da Luni editore.

Pubblicato in: premio 2019

Premio Piersanti Mattarella 2019: la data della premiazione

 

cropped-image.png

In collaborazione con la Regione Lazio, l’università La Sapienza, BCC, Il Tempo e l’agenzia letteraria Psocoidea, l’Onlus la memoria nel cuore presenta la quinta edizione del premio letterario e giornalistico Piersanti Mattarella, quest’anno dedicato alla memoria di Marco Vannini.

La premiazione dei vincitori si terrà a Montecassino, nell’Abbazia, nella sala San Benedetto, alle ore 16:00 di sabato 28 settembre.

La cerimonia della consegna dei premi sarà accompagnata da un convegno dedicato al tema del recupero del senso del dovere.